Da / 17th aprile, 2017 / Bici / Nessun commento

Il percorso si snoda tra 2 piccoli paesi e lunghi tratti lungo gli argini di canali e fiumi. A Civè merita un colpo d’occhio l’idrovora accanto al campo da calcio visitabile solo all’esterno. Una tappa obbligata a metà strada è l’oasi naturalistica di Ca’ di Mezzo che costituisce un laboratorio di fitodepurazione di interesse internazionale con sentieri e specchi d’acqua con un punto di osservazione della fauna che popola l’oasi. Un percorso breve e rilassante nella caratteristica campagna lagunare veneziana.

Un percorso che coniuga relax e natura incantevole, tra canali, campi coltivati e luoghi di grande interesse naturalistico
Punti d’interesse culturale e naturalistico da visitare:
– Idrovora di Civè (visibile solo il caratteristico manufatto esterno: si trova vicino al centro)
– Oasi naturalistica di Ca’ di Mezzo
– Percorso fluviale del Bacchiglione

Lunghezza: 17,4
Punto di partenza e arrivo: Agriturismo Zennare
Difficoltà: percorso completamente pianeggiante
Tempo previsto: circa 3 ore con una tappa consigliata all’Oasi di Ca’ di Mezzo
Periodo consigliato: tutto l’anno, ma nel periodo estivo diventa più impegnativo per la mancanza di alberature
Tipologia: per il 70% su strade asfaltate, per un 30% strada sterrata; in gran parte su strade con traffico limitato o vicinale
Punti di forza: percorso pianeggiante tra i corsi d’acqua che si intersecano numerosi in questo territorio; lunghi tratti privi di traffico, scorci naturalistici straordinari, punti di ristoro
Punti di debolezza: mancanza di alberature e di fontane pubbliche


Lascia un tuo commento

*